Sede Legale: C/O CESVOL, Via Montefiorino 12/C, 05100 Terni - Italia

COSA FACCIAMO

non lasciamoci soli!

L’impegno della nostra associazione creata da e per i Figli di Genitori con un Disturbo Mentale per essere sempre meno invisibili e ricevere un sostegno:

  • un gruppo nazionale di auto mutuo aiuto online riservato a noi
  • advocacy e system change attraverso contatti con istituzioni e policy makers
  • informazione e sensibilizzazione (convegni, scuole, formazione a professionisti)
  • collaborazioni con partner nazionali e internazionali per iniziative di supporto ai “giovani caregiver” figli di genitori con un disturbo psichico

 

GaranteInfanzia_FilomenaAlbano
FILOMENA ALBANO
Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza

Desidero congratularmi per l’impegno che profondete, diffondendo, attraverso il racconto delle vostre esperienze e il libro “Quando Mamma O Papà Hanno Qualcosa Che Non Va – miniguida alla sopravvivenza per figli di genitori con un disturbo mentale”, i valori della solidarietà e della promozione del miglioramento della qualità della vita dei minorenni a rischio di fragilità. La salute mentale è un bene comune che riguarda ognuno di noi, in quanto cittadino attivo e componente della comunità educante. In questa ottica creare una cultura della salute mentale è impegno di tutti.

vincenzo-spadafora
VINCENZO SPADAFORA
Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport - Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza 2011-2016

Credo che più di qualcosa accomuni questi figli: il dolore di un distacco – non sempre solo fisico -, il non capire perché, il non trovare le parole per raccontare e raccontarsi, la disarmonia e l’inospitalità degli spazi in cui si trovano a vivere i propri genitori e  che accolgono loro quando vanno a trovarli, il rischio di seguire gli stessi sofferti percorsi di vita di madri e padri. Un aspetto vincente e che mi appassiona molto nell’approccio che proponete è credere nella possibilità che i ragazzi e le ragazze hanno di aiutarsi a far fronte alla sofferenza psichica dei propri genitori, di tirar fuori la forza della loro resilienza. Se adeguatamente sostenuti, ascoltati, informati e formati. Lo Stato non può ancora lasciare sole queste famiglie come purtroppo troppo spesso è accaduto.

PeppeDellAcqua
PEPPE DELL'ACQUA
Direttore DSM Trieste 1996-2012 - Direttore Collana 180 - Archivio Critico della Salute Mentale

E’ un tassello importante, che illumina altri attori sulla scena, cioè i figli delle persone con disturbo psichico, e si aggiunge al lavoro fatto all’indomani della Legge Basaglia e alla chiusura dei manicomi. Nel post Basaglia ci siamo dovuti porre il problema di cosa fare con i figli i cui genitori soffrono di disturbi mentali severi, dalla schizofrenia ai disturbi dell’umore in tutti i loro aspetti. I figli un tempo più spesso venivano allontanati, affidati ai parenti quando presenti, altrimenti andavano in collegio e venivano sottratti alla patria potestà. Il merito di COMIP è di illuminare gli attori presenti sulla scena, fino ad ora non valorizzati come meritavano, i figli.

Diamo voce ai Figli di Genitori con un Disturbo Mentale
NOTHING ABOUT US WITHOUT US!

Il sito internet di COMIP, ideato e realizzato da "CHILDREN OF MENTALLY ILL PARENTS - Associazione di Promozione Sociale", e tutti i suoi contenuti - salvo ove diversamente specificato - sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi